Anno Scolastico 2017-2018

Il primo giorno di scuola di Mariavittoria è uno di quei giorni da ricordare per l’emozioni, per i nuovi inizi, per quello che sarà…

Marivittoria classe 2011 dovrebbe iniziare la prima elementare invece inizia la seconda..si, la seconda!

E’ nata a Marzo quindi ho avuto la possibilità di mandarla a 2 anni e mezzo alla scuola dell’infanzia e di farle fare 3 anni invece di 4.

Spesso al mia scelta è stata polemizzata sul fatto che le avrei rubato un anno di gioco.

Io invece ho sempre pensato che le ho regalato un anno, dove quando sarà ora potrà usufruire di un anno all’estero.

Punti di vista diversi.

Ma soprattutto esiste veramente  l’età giusta per sedersi tra i banchi di scuola?

In Europa in base al paese ci sono differenze.

Per esempio in Inghilterra l’obbligo scolastico comincia a cinque anni e i bambini possono essere iscritti anticipatamente anche a quattro anni. In Svezia e in Finlandia, invece, la situazione è  opposta: i bambini iniziano a sette anni.

Molti mi chiedono se farò la stessa cosa con Marco Valerio e la risposta è non lo so.

Non lo so.  Mariavittoria si annoiava alla scuola dell’infanzia,  era  sveglia e avanti ma solo per gli stimoli che le ho dato dal primo giorno in questo mondo.

Marivittoria in classe lo scorso anno aveva diversi bambini nati gli ultimi mesi dell’anno dove la differenza tra loro era di qualche mese e non vedevo assolutamente la differenza.

Lei inizierà un nuovo anno scolastico in una nuova scuola perché ci siamo trasferiti dall’altra parte di Roma  e la scuola precedente  è veramente lontana da dove abitiamo.

Iniziamo di nuovo tutto quanto ma la sua capacità di adattamento è sempre spettacolare. L’anno scorso mi ha insegnato una grande lezione sull’adattamento. I bambini si ambientano con un “Ciao, ti và di giocare con me?!”.

Ci mancherà la vecchia scuola ma siamo pronte per iniziare da zero…a giugno vi dirò com’è andata!

 

In bocca al lupo mia piccola dolce bimba!

Rispondi