Mi chiamo Marco Valerio

IMG_4501Mi chiamo Marco Valerio detto MiniTir.

Il mio nome è stato deciso dopo tantissime settimane perché Bonnie ( mamma) e Tir ( papà) erano indecisi, molto indecisi ma questa è un’altra storia.

Sono nato a Roma il 15 febbraio 2017 alle ore 08.33 presso il Policlinico Gemelli alla 34+6 con parto cesareo programmato, era previsto per il 16 ma sapete com’è in ospedale.

Dovevo nascere per metà Marzo, come mia sorella, Mariavittoria, ma fin da subito ho dato del filo da torcere a quei due.

Ho obbligato la mia mamma a stare sempre a letto: distacco della placenta e poi la conferma, placenta previa centrale totale, che ha fatto anche alleanza con il suo utero.

Mamma è entrata in sala parto salutando papà e nonna con un grande sorriso e con “ci vediamo tra poco!”. In sala parto le cose non sono andate come dovevano andare o come si speravo che andassero.

Ho intravisto la mia mamma solo per un secondo dove si sono incrociati i nostri occhi e poi tutti hanno iniziato a correre come dei matti perché mamma ha iniziato a perdere tanto sangue. Mi hanno portato via di corsa e io la mia mamma non l’ho più vista…

Mi hanno portato in patologia neonatale per prassi perché dovevo stare solo 6 ore visto che sono nato piccolino ( 48 cm per 2550 gr) ma mamma che  doveva venirmi a prendere, non è mai arrivata. Dopo un po di ore è arrivato papà. Non è stato tanto con me perché doveva occuparsi di mamma che si trovava in terapia intensiva post operatoria.

Papà però mi aveva assicurato  che mamma sarebbe arrivata presto, che non si era si dimenticata e che stava combattendo per restare sempre con me.

Ho visto la prima volta la mia mamma il 17 febbraio, dopo due giorni, dove mi ha riempito di lacrime e di baci.

All’inizio non sapevo se era lei veramente ma ho ascoltato la sua voce e sentito il suo profumo. Era veramente la mia mamma!!

Da quel momento non ci siamo più staccati anche se mamma non poteva occuparsi di me perché era a letto ma  c’erano papà e nonna.

In questi giorni ho qualche problema a prendere peso ma siamo a casa, tutti assieme. Continuo a far preoccupare tutti ma non lo faccio apposta! In questi giorni mamma e papà mi portano a fare delle visite.

…ora sono a casa con mamma, papà, mia sorella ( che non mi lascia un secondo) e Rocco!

 

Prima o poi diventerò un “cicciobombardiere” anch’ io e papà mi ha promesso che non mi dirà mai di mettermi a dieta!

…finalmente ora siamo una famiglia!

 

ps.: oggi ho perso anche  il moncone del cordone ombelicale”

Un pensiero su “Mi chiamo Marco Valerio

  1. Paola says:

    Amica mia. Mi hai fatto piangere ? Ti ripeto che da ora in poi MERITATE solo tanta felicità: tutti e 4 insieme. La meritate e l’avete guadagnata con lacrime e sangue! Marco Valerio io ti volevo già bene quando eri solo un pensiero: figurati adesso! Vi voglio bene. A tutti e 4 (ma forse a Ale un pelino di più!) ❤
    Paola

Rispondi