Ciao Isao Takahata

La mia passione per i film d’animazione del Sol Levante è una cosa risaputa.

Oggi ci lascia uno dei migliori sceneggiatori e produttori dei film d’animazione: Isao Takahata.Isao Takahata

Isao Takahata è famoso per la sceneggiatura, regia e produzione di serie di cartoni animati giapponesi degli anni Settanta  che hanno fatto epoca.

Nel 1968 ha  firmato la sua prima regia cinematografica: “La grande avventura del piccolo principe Valiant”.

Cartoni  firmati spesso con i colleghi Hayao Miyazaki e Yasuo Otsuka: “Lupin III” (1971-1972), “Heidi” (1974), “Marco – Dagli Appennini alle Ande” (1976), “Conan il ragazzo del futuro” (1978), “Anna dai capelli rossi” (1979).Isao Takahata

Non possiamo non ricordare “Una tomba per le lucciole”  del 1988:  la storia di  due bambini vittime della seconda guerra mondiale.

Non ho mai pianto così tanto per un film d’animazione.

L’anno successivo firma la colonna sonora dii Kiki – Consegne a domicilio di Hayao Miyazaki.

Nel 1991 ha diretto “Only Yesterday”, che racconta le vicende di una donna divisa fra passato e presente; mentre nel 1994 firma “Pom Poko”; nel 2013 ha diretto  “La storia della principessa splendente”, tratto da racconto popolare giapponese, “Taketori Monogatari” (Storia di un tagliabambù).

Nel 1985, assieme ad Hayao Miyazaki, aveva fondato lo Studio Ghibli,  una delle più importanti case di produzione cinematografiche di film di animazione.

 

Rispondi