…dicono che sia Natale!

unnamed-1

Onorerò il Natale ne Mio Cuore e cerchero’ di tenerlo con me tutto l’anno.
Canto di Natale, Charles Dickens

Il mese di Dicembre l’ho sempre considerato il mese delle feste, dei colori, dell’allegria, sostanzialmente il mio mese!

Il mio mese di Dicembre si può riassumere cosi: l’ho iniziato  in ospedale; il mio compleanno l’ho passato a letto tra lacrime e dolori allucinanti causati dalle compresse di Methergin e dall’embolizzazione ( ne parlerò); ogni mio secondo è stato dedicato al mio lavoro e ai miei progetti futuri, al nostro nuovo appartamento a Roma e a Mariavittoria quando non era a scuola o impegnata in altre cose; ho dormito meno del solito circa 4-5 ore a notte; ho passato del tempo da sola con me stessa fino ad isolarmi da chi mi circonda quotidianamente ( sono poco social); ho consumato tantissimi pacchetti di fazzoletti; ogni settimana mi sono recata a fare esami e controlli, sperando sempre che il mio emocromo non mi abbandonasse e che gli esiti di ogni esame fosse solo delle belle notizie; ho urlato e vomitato tutta la mia rabbia e frustrazione ad Andrea (non mi ha chiesto la separazione, a questo punto ho ancora di più la conferma che è vero amore!).

Ho cercato di creare l’atmosfera natalizia solo esclusivamente per Mariavittoria che aspetta questo Natale da tantissimo tempo. Abbiamo scritto lettere per Babbo Natale, guardato film/cartoni natalizi, cantato tutte le canzoni possibili. Una tortura per me  che tante  volte mi sento  il Sig.re Scrooge, il protagonista di A Christmas Carol.

Domani è Natale..ho 24 ore per riempirmi il cuore e per portalo tutto l’anno!

 

 

 

 

Rispondi